Logo

Jacopo Mattii

Jacopo Mattii nasce nel 1979 nella provincia di Pisa. Nel 1995 inizia gli studi di chitarra, si avvicina alla musica hardrock fino ad arrivare al thrash metal e death metal. Nel 2000 insieme a Matteo Buti e Marco Masini fonda il gruppo Subhuman (www.subhumanmetal.it) con l'uscita nel 2001 del primo album "Delirio n°1". In quegli anni avviene anche il primo incontro tra Jacopo e lo strumento che in futuro sarà la sua vera espressione, il didgeridoo: dedica un anno di studio allo strumento australiano, per poi accantonarlo nel "dimenticatoio" per alcuni anni. Nel 2008 Jacopo insieme a Marco lascia il gruppo che continuerà con una nuova formazione.

jacopo mattiiDa quel momento Jacopo "risfodera" il suo vecchio amore e dedica tempo e passione allo studio del didgeridoo, in particolar modo studiando le nuove tecniche stilistiche sviluppatesi in Europa, un modo completamente nuovo di suonare il didgeridoo, fino a quel momento sconosciuto: artisti dell'Est europeo come Dubravko Lapaine e Ondrej Smeykal, della scuola francese come Gauthier Aube e Zalem,  ma anche extra europei come Jake Duncan e Tyler Spencer, diventano per Jacopo i punti di riferimento nella strada intrapresa nella musica del didgeridoo, alla ricerca di una propria espressione musicale, personalizzando il proprio stile con ritmiche ricche di dinamicità e groove, eredità del proprio passato musicale.

Nel 2009 forma la compagnia di strada Jaroda, con la quale porta avanti fino al 2012 lo spettacolo FALENE: "In FALENE fulcro dello spettacolo è il fuoco. Il fascino nasce dall'intreccio di virtuosismi dei giocolieri che si fondono con le suggestive sonorità del didjeridoo, percussioni e chitarra, dando vita a un emozionale spettacolo." Dall'autunno 2012 i quattro giocolieri e i quattro musicisti dei Jaroda lavorano ad un nuovo spettacolo.

Nel luglio 2011, la prima apparizione pubblica ufficiale di Jacopo come suonatore di didgeridoo solista, in occasione dell'Openstage del Festival Didjin'oz 2011 di Forlimpopoli, alla quale seguono il Raduno Didgeridoo Gathering nel Dicembre 2011, il Raduno di Didgeridoo nel Maggio 2012 presso l'ass. Arti e Tradizioni, la 2° Didjeridoofesta a Bologna nel Settembre 2012.

Sempre nel 2012 Jacopo partecipa con il brano Oniric alla realizzazione della colonna sonora del lungometraggio "Caterina madre di Leonardo" della regista Graziana Forzoni. La vita storica di Caterina, madre di Leonardo da Vinci, viaggia assieme alle visioni oniriche di Caterina stessa nell'ultima settimana prima del concepimento del figlio, e tali visioni, come una sorta di imprinting, passeranno al figlio e saranno i soggetti delle sue future opere. Il link del trailer: Caterina madre di Leonardo

A Settembre 2012 Jacopo partecipa al concorso "Windproject didgeridoo contest 2012" con il video di Train Express conquistando la seconda piazza.

Nel Novembre 2012, insieme a Lalice (alias Alice Carlotti), forma il progetto PREMA: "Il didgeridoo suona live nei respiri di un dj set psytrance a 137 battute per minuto, nella progressione di suoni sintetizzati e immagini musicali primordiali. Ed è proprio il senso originario del suono che unisce i due elementi: avvolgente musica psyco trance progressive e l'elementare e sconvolgente magia del didgeridoo nella direzione comune della natura prima del suono e dell'essere umano."

Da dicembre 2012 Jacopo Mattii è in studio per realizzare il suo primo album solista "CHEST FACTOR", 8 tracce che concretizzano il suo percorso musicale ed espressivo con il didgeridoo degli ultimi due anni. L'uscita dell'album è prevista per marzo 2013.

 

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies.