Menu
  • header_02.jpg
  • header_03.jpg
  • header_04.jpg
  • header_05.jpg
  • header_06.jpg
  • header_07.jpg
  • header_08.jpg
A+ A A-

Reportage-Tribal Elek 2014

tribal elek 2014Il festival di didjeridoo ed elettronica Tribal Elek 2014 si tiene regolarmente ogni Agosto, nei pressi del piccolo paese rurale di Genouillé, nel Nord Ovest della Francia. La sua formula, sviluppata dal direttore artistico nonché ideatore del festival Benoît Armand (che qui vogliamo ringraziare), è presto riassunta nello stesso nome: “Elettronica tribale”, ossia didjeridoo contaminato con la musica elettronica e mixato con sonorità di macchine analogiche e digitali ma non solo. Difatti, con la formazione Yin2Yang trio siamo stati invitati a suonare sul main stage di Venerdì 8 Agosto, assieme a tante altre interessantissime band del panorama principalmente francese ma anche europeo ed extra europeo.

Il festival si svolge nella cornice di un bel parco con tanto di laghetto, immerso tra i campi di mais e girasoli che circondano il paese di Genouillè, rendendo l'atmosfera generale rilassata ed al contempo energetica.
img 3093

Per due giorni, Venerdì 8 e Sabato 9 Agosto, si sono alternate sul palco principale e quello secondario (ma non meno curato del principale), le band francesi di Othello Ravez trios con le sue ricercate atmosfere di Did-jazz etnico, Agustina Mosca, Awake la tribù con hang, didjeridoo-beatbox e danze coreografiche, il solista Guimbal col suo folk-country-blues didjeridoo, FFR 2.0 con le loro potentissime percussioni tribali e ritmiche drum'n'bass e i Dhakan Tribe (dello stesso Benoît Armand), tra sintetizzatori analogici ed effetti multipli.
10606221 1388263034762436 8260523926881452670 n

Dal resto d'Europa i bravissimi Los Monkys col loro tarantella-rock didjeridoo di formazione italo-spagnola e naturalmente noi con Yin2Yang. Infine le band extraeuropee degli Onogana da Israele e Huantar Project dal Perù (anche se residenti in Francia), che hanno letteralmente infiammato il main stage del Sabato con la loro energia ed il forte impatto coreografico (visual e luci), tra elettronica, trance, tribal e naturalmente didjeridoo.
10612992 1388261594762580 6221576653780714004 n

Il festival, che ha visto la partecipazione di circa 1000-1500, è stato ben organizzato soprattutto nella gestione dei due palchi (entrambi coperti), nella competenza dei fonici e degli assistenti, tanto da garantire il perfetto svolgimento di tutti i concerti nonostante le condizioni climatiche a volte fortemente avverse. Almeno un paio di tempeste di pioggia non hanno infatti minato né lo spirito dell'organizzazione né tantomeno quello del numeroso pubblico. Una ottima area chill-out riservata agli artisti ed una cucina decisamente sopra la media (almeno per le esigenze di un italiano!) hanno fatto il resto dell'accoglienza.
10559764 1388263624762377 8569483619155315400 n

Non sono mancati i numerosi stand di articoli musicali e non solo, disseminati lungo il bordo del magnifico laghetto, dove immancabilmente si sono tenute piccole e grandi jam session improvvisate. Gran parte degli artisti sono stati ospitati presso una accogliente struttura in B&B poco distante dal festival dove hanno avuto l'opportunità di gustare alcune specialità locali, tra cui formaggi locali ed il famoso vino liquoroso Pineau! Un altro buono e bel ricordo di questo bella edizione del Tribal Elèk 2014.
10613140 1388262551429151 57339815547010876 n

 all photos rihgt reserved by Hélène Mimet Photographie

Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire all’utilizzo dei cookies in conformità con i termini di uso dei cookies.